Dicono di me

Maestro Ciro Ciardiello:

"Si può dipingere in mille modi diversi, Valeria ha scelto la tecnica più difficile: la pittura acrilica e, sorprendentemente, ne ha tratto un modo diverso.

L’acrilico si presta bene a molte cose, ma è per chi vuole operare per piccoli tocchi, che rimangono distinti, come dire, pennellate con una propria identità. Ci pensa poi l’occhio a legare tutto insieme. Valeria accarezza la tela con padronanza e sensibilità e ottiene l’impensabile: "la morbidezza". Questa è una caratteristica di altre tecniche! Essendo anche io pittore, ho provato a ripetere il risultato ottenuto da Valeria, ma ho capito che questo vive solo nella sua mano!

Insomma, Valeria crea dipinti poetici e contemplativi con una tecnica impossibile ai più.

Tutti quelli che pensano all’arte e agli artisti si chiedono: chi era prima e, cosa faceva? Io, in questo caso, ho la risposta: Valeria, prima e dopo l’incontro con l’arte, è stata la stessa persona, solo che, il suo tempo intelligente, ha deciso di spenderlo per "comunicare". Attraverso un simbolismo delicato e descrittivo, prende lo spettatore per mano e lo apre al proprio mondo, lo invita a creare la propria storia, trascinandolo nella sua poetica.


La sua capacità compositiva è perfetta; nella sua pittura si leggono l’influenza dei Preraffaelliti e l’effetto di magiche atmosfere dorate dell’Art Nouveau. Toni neutri e luminosi che ruotano attorno alle figure e agli oggetti che rappresenta.

E’ un godimento dell’occhio e del cuore perchè quella di Valeria, è vera pittura: quella che comunica, che fa pensare, che ti cambia la vita solo perchè è vera passione. Le passioni danno un senso alla vita e lei ha deciso di viverle fino in fondo. La sua pittura da' un fremito vitale in chi la guarda e in chi la pratica.

Le sue ricchezze tecniche servono sempre a trasmettere un messaggio caldo e spirituale; questa è la sua idea di arte e il suo ruolo. I suoi temi, tutti espressi con eleganza lineare, sono contenuti in spazi, come a dire, siamo l’insieme di tante cose.

La tensione del suo animo verso un ideale le permetterà di scivolare, per una vita intera, su tele ricche di elementi densi ed intensi. Ma senza vento, fissi nella loro statica eleganza, eppure fluttuanti nel credo di chi vuole con forza".